Logo Regione Autonoma della Sardegna
Le entrate della Regione Sardegna

Riscossioni

 
Consulta l'immagine Calcolatrice sulla Digital Library
Calcolatrice
I crediti regionali sono gestiti dai singoli Servizi dei vari Assessorati. A ciascun Servizio compete, in base alla materia, l’accertamento del credito e il suo recupero.
Nel caso di mancato recupero del credito in via bonaria, il Servizio Credito della Direzione Generale della Programmazione, Bilancio, Credito e Assetto del Territorio provvede alla riscossione coattiva tramite iscrizione a ruolo.
Il debitore può richiedere la rateizzazione del credito regionale solo se il credito non è stato ancora iscritto a ruolo.
Obiettivi
L'obiettivo dell'Amministrazione regionale è quello di migliorare il rapporto con i propri debitori e recuperare efficienza, riducendo i costi e i tempi dell'attività di riscossione.
Attività
Il Servizio Credito della Direzione Generale della Programmazione, Bilancio, Credito e Assetto del Territorio fornisce informazioni e assistenza agli Assessorati nelle fasi di riscossione volontaria, al fine di uniformare e standardizzare le procedure di recupero e riscossione dei crediti, effettua il monitoraggio dei pagamenti rateali, attiva le procedure di riscossione coattiva e cura i rapporti con il concessionario.
Come avviene la riscossione
Il processo di riscossione delle entrate regionali è distinto in due fasi: riscossione volontaria e riscossione coattiva. La riscossione volontaria ha inizio con l'accertamento e la liquidazione delle somme dovute all'Amministrazione Regionale. La Presidenza e gli Assessorati emettono e notificano al debitore il documento che sancisce il diritto al credito (ad esempio l'avviso di liquidazione o di accertamento di tributi, la determinazione di revoca di contributo) e gli eventuali solleciti bonari per il pagamento delle somme di loro competenza. Alla scadenza del termine concesso per il pagamento volontario, se il debitore non adempie, la Presidenza e gli Assessorati emettono e notificano gli atti idonei alla formazione del titolo esecutivo (ingiunzione fiscale, ordinanza ingiunzione, decreto ingiuntivo ecc.). Ha inizio così la fase di riscossione coattiva: la Presidenza e gli Assessorati trasmettono al Servizio Credito della Direzione generale della Programmazione, Bilancio, Credito e Assetto del Territorio gli elementi necessari per la fase esecutiva della riscossione che viene gestita tramite iscrizione a ruolo.
Strumenti a tutela del cittadino
Il cittadino che ha ricevuto una richiesta di pagamento da parte dell'Amministrazione regionale può richiedere informazioni al Servizio che ha effettuato la richiesta e, nel caso ritenga la somma non dovuta, può presentare istanza di autotutela o ricorso in sede giurisdizionale.
Modalità di rateizzazione
I destinatari di un sollecito bonario o di un'ingiunzione per il pagamento delle somme dovute all'Amministrazione regionale hanno la possibilità di richiederne la rateizzazione, entro il termine indicato per il pagamento.