Logo Regione Autonoma della Sardegna
Le entrate della Regione Sardegna

Esenzioni

 
Consulta l'immagine Modulistica sulla Digital Library
Modulistica

Esenzioni L.R. 1/2009

La Regione Sardegna ha previsto l’esenzione dal pagamento dell’IRAP per le aziende pubbliche di servizi alla persona (art.2, c.11, Legge Regionale 14 maggio 2009, n.1, modificata dalla Legge Regionale 2009 n.3).

In cosa consiste l'agevolazione
Le aziende pubbliche di servizi alla persona che accedono all’agevolazione non devono pagare l'IRAP in Sardegna.
Anche i soggetti che accedono all’agevolazione devono presentare la dichiarazione relativa alla determinazione dell’imponibile IRAP.
L’agevolazione può essere fruita unicamente nel rispetto del regime “de minimis”.

Quando presentare la richiesta
Le richieste di accesso all’agevolazione Esenzioni IRAP devono essere presentate entro i termini previsti per la presentazione della dichiarazione IRAP.

Comunicazioni
Per accedere all’agevolazione, l’interessato deve presentare:
• Una comunicazione dei dati rilevanti per l'accesso alle agevolazioni
• Un'attestazione nella quale dichiara di non aver usufruito di altre agevolazioni riferibili allo stesso regime de minimis, tali da superare il tetto massimo di aiuti previsti.

Sanzioni
Nei confronti di chi accede alle agevolazioni IRAP regionali verranno attivati controlli mirati al fine di verificare la sussistenza dei requisiti richiesti dalla norma.
Se verrà ravvisata un’indebita fruizione dell’agevolazione, verranno applicate le sanzioni previste per i casi di omesso versamento (art. 34 del D.lgs.15/12/97 n°446).

Normativa di riferimento

- Legge regionale 24 ottobre 2014, n.19 (art.1 comma 3)
- Legge regionale 14 maggio 2009, n.1 (art.2 comma 9 e successivi)
- Legge regionale 7 agosto 2009, n.3

Presenta la domanda di esenzione
- Per effettuare online la richiesta di esenzione, ACCEDI AL SERVIZIO
- Per presentare la richiesta in formato cartaceo, VAI ALLA MODULISTICA



Esenzioni L.R. 3/2003 - Onlus

La legge regionale 29 aprile 2003, n. 3, all’art. 17, c.5, ha previsto l’esenzione dal pagamento dell’IRAP, a decorrere dal 1° gennaio 2004, per le Onlus individuate dall’articolo 10 del D. Lgs. 460/97, fermo restando l’obbligo di presentazione della dichiarazione IRAP.
L’esenzione si applica all’IRAP calcolata sul valore della produzione netta realizzata nel territorio della Regione Sardegna (l’IRAP così determinata rappresenta l’importo del beneficio fruito).
I soggetti esentati sono tenuti alla presentazione di una dichiarazione da inviare all’Assessorato della programmazione, bilancio, credito e assetto del territorio - Servizio Entrate, secondo il modello reperibile nella sezione "modulistica", con l’indicazione dell’ammontare del beneficio fruito per ciascun periodo d’imposta. Tale dichiarazione va resa, annualmente, entro il termine previsto per la presentazione della dichiarazione dei redditi.

Normativa di riferimento
-Legge regionale 29 aprile 2003, n.3 (stralcio art.17) [file .pdf]
-Delibera G.R. n. 28/5 del 16.06.2004 [file.pdf]

Presenta la domanda di esenzione
Per presentare la richiesta di esenzione, VAI ALLA MODULISTICA



Esenzione IRAP per nuove iniziative produttive

La legge regionale 3 marzo 2015 n.5 (Legge Finanziaria 2015) ha disposto che a decorrere dal periodo d'imposta successivo a quello in corso al 31 dicembre 2014, alle nuove iniziative produttive intraprese nel territorio regionale è concesso, per i primi cinque anni d'imposta, l'azzeramento delle aliquote IRAP di cui agli articoli 16, comma 1, e 45, comma 1, del decreto legislativo 15 dicembre 1997, n. 446 (Istituzione dell'imposta regionale sulle attività produttive, revisione degli scaglioni, delle aliquote e delle detrazioni dell'Irpef e istituzione di una addizionale regionale a tale imposta, nonché riordino della disciplina dei tributi locali).

La delibera di Giunta Regionale n. 10/5 del 17 marzo 2015 ne ha disposto i criteri generali e le modalità applicative.
Non si considerano nuove iniziative produttive quelle derivanti da trasformazione, fusione, scissione o da altre operazioni che determinano la mera prosecuzione di un'attività già esercitata nel territorio regionale.
Il diritto all'esenzione non fa venir meno l'obbligo di presentazione della dichiarazione.

Normativa di riferimento
Legge Regionale 3 marzo 2015 n. 5 (Legge Finanziaria 2015) (stralcio) [file.pdf]
Delibera di Giunta Regionale n.10/5 del 17/03/2015 [file.pdf]